Installare yaourt e aurman

Pubblicato il sab 09 giugno 2018 in informatica • 3 min read

Uno dei vantaggi di Arch Linux è la possibilità per gli utenti di crearsi i propri pacchetti e poterli mettere a disposizione della community tramite il repository AUR Arch User Repository. Questo è un repository gestito dalla community di Arch Linux e contiene decine di migliaia di pacchetti, praticamente qualunque software vi possa mai servire; e se non ci fosse potreste sempre creare un pacchetto ad-hoc voi stessi: c'è una guida apposita.

L'unico problema è che il gestore di pacchetti di Arch Linux non gestisce i pacchetti presenti in AUR. Questo ci costringe a cercare, scaricare e compilare manualmente i pacchetti. Ma alla lunga diventa un compito ingrato. Soprattutto durante gli upgrades e dovendo anche gestire le varie dipendenze. Avete presente Slackware? Fortunatamente esistono dei wrapper per pacman che si interfacciano con quest'ultimo e permettono di utilizzare AUR. Sulla wiki di Arch Linux è presente una lista di wrapper. Ce ne sono parecchi ognuno con i suoi pro e contro.

In questo breve tutorial vedremo come installarne due in particolare: yaourt e aurman.

E' doveroso un avvertimento: prestate sempre attenzione a cosa installate da AUR e controllate sempre il file PKGBUILD. Inoltre mi preme dirvi che yaourt al momento non è più mantenuto. Per questo motivo installeremo anche aurman che tra l'altro è più sicuro rispetto a yaourt. Infatti aurman non effettua il source del file PKGBUILD ma offre all'utente la possibilità di ispezionare il file prima di proseguire. Perché è così importante questo fatto? Perche i file PKGBUILD non contengono altro che una serie di comandi necessari a scaricare e compilare il software. Questo, in teoria, potrebbe esporre gli utenti al pericolo di eseguire codice malevolo. Ispezionate sempre i PKGBUILD!

Ma se yaourt è meno sicuro perché, vi starete chiedendo, lo dovremmo usare? Perché ha delle carattaristiche che gli altri wrapper non hanno. Una fra tutte la possibilità di leggere gli ultimi commenti riguardanti il software che si desidera installare da AUR. Questo ci permette, alle volte, di risolvere dei problemi che si possono presentare, ad esempio, durante la compilazione del dato pacchetto o durante la sua installazione. Perché, come ho già detto, i pacchetti presenti su AUR non sono mantenuti ufficialmente e in caso di problemi ve la dovrete sbrigare da soli.

Qui nessuno vi tiene la mano e bisogna che siate pronti a documentarvi per risolvere i problemi che eventualmente si potrebbero presentare.

Ma basta con le chiacchiere e procediamo.

Installare yaourt

Prima di tutto occorre installare alcuni pacchetti necessari:

~ $ sudo pacman -S base-devel git wget yajl

fatto ciò, provvediamo a scaricare il codice sorgente di package-query e yaourt clonando i rispettivi repository

~ $ git clone https://aur.archlinux.org/package-query.git
~ $ git clone https://aur.archlinux.org/yaourt.git

Quindi ci spostiamo prima nella directory package-query e compiliamo

~ $ cd package-query 
~/package-query $ makepkg -si

e la stessa cosa facciamo con yaourt

~ $ cd yaourt
~/yaourt $ makepkg -si

Se la compilazione di entrambi è andata a buon fine e non è comparso alcun errore abbiamo terminato. Da adesso in poi saremo in grado di usare yaourt. Per una guida al suo utilizzo fate riferimento al manuale:

~ $ man yaourt

Installare aurman

Cloniamo il repository

~ $ https://aur.archlinux.org/aurman.git

spostiamoci nella directory aurman e procediamo alla compilazione

~ $ cd aurman
~/aurman $ makepkg -si

Fatto. Adesso siamo in grado di usare anche aurman. Come prima fate riferimento al manuale:

~ $ aurman -h

oppure alla documentazione presente sul repository ufficiale.